Facebook ancora nei guai per la privacy

464
0
CONDIVIDI

Ancora una volta Facebook si trova nei guai per un problema relativo alla privacy degli utenti che lo utilizzano. Per festeggiare l’entrata in borsa, avvenuta proprio nella giornata di ieri, Stewarts Law and Bartimus, Frickleton, Robertson & Gorny hanno pensato di dare il via ad una class action contro il colosso dei social network poiché esso sembrerebbe continuare a monitorare la navigazione web degli utenti anche dopo essersi disconnessi dal servizio.

L’azione legale in questione proverà a sfilare dalle ampie casse di Facebook ben 15 miliardi di dollari. Una somma certamente importante, ma mai abbastanza se riguarda la privacy di milioni di utenti.

fonte | BGR

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS