Olografia: La tecnologia dei nuovi iPhone

578
0
CONDIVIDI

Qual è il futuro di iPhone e degli smartphone in generale? A quasi 2 anni dall’introduzione del Retina Display, è lecito farsi delle domande su quale sarà il futuro degli schermi dei dispositivi mobili.

Se nell’immediato la materia di speculazioni e rumors viene identificata nel formato e nelle dimensioni, in futuro si parlerà prima di 3D (senza occhialini ovviamente), poi di ologrammi.

Non voglio spacciare banalità per verità rivelate, ma solo riflettere sui tempi in cui un cambiamento quale quello del passaggio all’olografia possa avvenire.

Tornando con la memoria qualche anno indietro, abbiamo modo di constatare che il Retina Display è approdato su iPhone 4 quando il mercato dei televisori in alta definizione era al suo apice. Seguendo questo stesso ragionamento il nuovo iPhone non monterà ancora un display 3D glasses-free, nonostante la gran mole di brevetti depositati relativi a interfacce tridimensionali, in quanto sul mercato si hanno ancora prodotti molto acerbi e soprattutto estremamente costosi. Per questo motivo dico già che sarà difficile vedere un iPhone 3D prima del 2015.

Ma passiamo all’olografia (HG): volendo fare un’ipotesi ottimistica, essa potrebbe vedere la luce nei primi anni ’20. Questa nuova tecnologia permetterà di destreggiarsi con le mani nelle 3 dimensioni reali, maneggiando grafici o rendering complessi come se fosse la cosa più semplice del mondo. Non voglio neppure immaginare i possibili impieghi in campo medico e scientifico in genere (di cui possiamo avere una piccola anticipazione nell’articolo “Il futuro secondo Corning“) poiché rivoluzioneranno completamente il nostro approccio ai problemi. Grazie a questi nuovi strumenti ci riapproprieremo dell’oggetto fisico anziché perdere la vista cercando di decifrare incomprensibili carteggi.

Se qualcuno di voi ha visto al cinema il film “The Avengers” saprà sicuramente a cosa mi riferisco, altrimenti può dare un’occhiata al video qui sotto che, seppure in una prospettiva molto meno fantascientifica e più usuale, ci da una dimostrazione di che cosa potrebbero significare gli ologrammi nel nostro utilizzo quotidiano di iPhone.

fonte | Vimeo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS