Svelato il segreto dell’invisibilità: bastano magneti e superconduttori

1153
0
CONDIVIDI

Dite la verità: quante volte – guardando un film di Harry Potter – avete sognato di essere invisibili o avete rovistato ogni tipo di sito alla ricerca di un mantello dell’invisibilità funzionante? Ci avete rinunciato perché è impossibile essere invisibili? Vi sbagliate e adesso ve lo dimostrerò.

Il ricercatore Fedor Gömöry dell’Accademia Slovacca delle Scienze assieme ai suoi colleghi ha messo a punto un sistema basato su una combinazione di magnetismo e superconduttori, che permette di ottenere l’invisibilità utilizzando oggetti facilmente reperibili in negozi specializzati o in rete.

Nello specifico in un primo momento un magnete devia le onde elettromagnetiche che compongono la luce visibile, mentre i superconduttori hanno il compito di “raddrizzarle” in un secondo momento. In questo modo la luce “scavalca l’oggetto” dando l’illusione tra noi e ciò che si trova in secondo piano non ci sia niente.

Le due componenti sono coniugate in un piccolo cilindro: nello strato più esterno si ha una particolare lega ferromagnetica detta FeNiCr (dai simboli degli elementi che la compongono, vale a dire Ferro, Nichel e Cromo); in quello interno invece si hanno i superconduttori.

Ma si tratta pur sempre di una tecnica giovane anche se non si esclude che possa essere perfezionata in futuro. Infatti attualmente la “magia” può essere effettuata unicamente ad una temperatura di 77 K (77 gradi Kelvin = -196° C) ottenibile mediante l’impiego di azoto liquido (facilmente reperibile).

Per coloro ai quali non fosse ancora chiaro il metodo tramite il quale è possibile ottenere una seppur limitata invisibilità, risulterà chiarificante questa foto che illustra il meccanismo (a sinistra è possibile vedere l’effetto del magnetismo, al centro quello dei superconduttori e a destra la somma di entrambi).

Se tutto ciò non vi ha ancora fermato e l’idea di poter diventare invisibili vi spingerebbe anche a sopportare una temperatura così estrema (si scherza, perché anzi sarebbe per voi letale!), sappiate che almeno per ora dovrete desistere poiché le dimensioni attuali del cilindretto usato da Fedor Gömöry sono di appena 12,5 mm di diametro e 12 di lunghezza: non più grosso di un portachiavi o di un accendino.

Qualora riusciste ad accontentarvi e decideste di far sparire un piccolo oggetto, rimarrete sicuramente sorpresi dalla vostra magia e contribuirete a farvi tacciare di stregoneria da coloro i quali vi osserveranno.

fonte | Tom’s Hardware

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS