iPod nano in fiamme: Apple paga 7.500 dollari

460
0
CONDIVIDI

Recentemente Apple ha attuato una campagna di ritiro per quanto riguarda gli iPod nano di prima generazione, che soffrivano di gravi problemi alla batteria. Alcuni di questi dispositivi Apple si surriscaldavano a tal punto da prendere fuoco, come accaduto ad una coppia proveniente da Tokyo. Dopo l’accaduto, la coppia ha pensato subito di denunciare la società con sede a Cupertino.

La donna si è ustionata gravemente le mani, che hanno impiegato circa un mese per guarire. Il giudice titolare della causa ha concluso da poco il dibattimento pronunciandosi a favore della coppia. Apple dovrà pagare ¥ 600,000 (circa 7.425 dollari) per le spese mediche della coppia e per scusarsi dell’accaduto. Non crediamo che la società californiana intenda fare ricorso, visto che questa problematica è stata ammessa con il recente richiamo di questi dispositivi.

fonte | iDownloadBlog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS