Apple in tribunale per colpa delle sua “app esca”

476
0
CONDIVIDI

A quanto pare Apple dovrà difendersi in tribunale nella causa che la vede protagonista insieme ad un gruppo di genitori, che gli hanno fatto causa per via delle sue “applicazioni esca“. Le applicazioni considerate esca sono in realtà quelle che mettono a disposizione contenuti in-app, facilmente raggiungibili anche da un bambino. I figli di coloro hanno trascinato in tribunale Apple hanno infatti speso centinaia di dollari scaricando contenuti in-app attraverso iPad e iPhone, tutto ovviamente all’insaputa dei genitori.

Essi chiedono il risarcimento della somma spesa dai bambini, poiché non consapevoli degli acquisti che stavano effettuando. Apple invece aveva chiesto la chiusura del caso, rigettata pochi giorni fa dal giudice titolare della causa. Esattamente lo scorso 31 marzo 2012, il giudice Edward Da Vila ha giudicato consistente il danno economico subito da questi genitori aprendo così il dibattimento e chiedendo agli avvocati Apple di preparare la strategia difensiva entro il prossimo 24 maggio.

fonte | VentureBeat

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS