L’Arizona censura internet per porre fine al cyberbullismo

494
0
CONDIVIDI

L’avvento del World Wide Web ha messo in contatto i popoli di tutto il mondo, rendendo ancora più veloce l’informazione di massa. Con la crescita di internet, tuttavia, il pericolo inizia a farsi concreto. Da hacker che rubano numeri di carte di credito al cyberbullismo, molti esperti hanno sostenuto che Internet si è trasformata in un deserto senza legge.

Il legislatore statale dell’Arizona ha approvato un disegno di legge che estende la censura di Internet e di altri mezzi di comunicazione elettronica. La normativa mira a porre fine alla cyberbullismo e afferma che qualsiasi cosa “offensiva” detta in rete può essere ritenuta un reato punibile con classe 1, che parte da una multa di 2.500 dollari fino a sei mesi di carcere. Gli oppositori sono molti ma il disegno di legge è attualmente sul tavolo del Governatore in attesa della firma.

fonte | BGR

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS