Cascate: da dove si formano?

564
0
CONDIVIDI

Durante il suo percorso un fiume può incontrare un dislivello del terreno, un semplice gradino oppure un salto anche di centinaia di metri. In quel punto l’acqua precipita fragorosamente a valle formando così una cascata. Se il dislivello viene superato mediante una serie di salti alternati a tratti di forte tendenza (le cosiddette rapide), si usa il termine cateratta.

La cascata a volte può essere “costruita” dallo stesso fiume, quando le rocce nelle quali è scavato il letto presentano una diversa resistenza all’azione erosiva dell’acqua: la roccia meno resistente viene erosa più velocemente. Questo fenomeno da origine ad un dislivello.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS