Spazio: perché la distanza si misura in anni-luce?

96
0
CONDIVIDI

Dovevano fare i conti con distanze enormi e spesso misurabili soltanto mediante sofisticatissimi calcoli, gli studiosi hanno introdotto una particolare unità di misura per le distanze nello spazio: l’anno-luce. Un anno-luce corrisponde alla distanza percorsa da un oggetto a una velocità uguale a quella della luce nel vuoto (300.000 chilometri al secondo) in un anno, cioè per 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 46 secondi. L’anno-luce equivale a circa 9.460 miliardi di chilometri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS