Apple non fa favori neanche alle celebrità

512
0
CONDIVIDI

Ormai sappiamo che i regimi di sicurezza di Apple sono altissimi, anche per chi è famoso in tutto il mondo, tanto che anche Shaquille O’Neal abbia testato con mano questi regimi.

Il pubblicista Bradley Frank, mentre stava girando uno spot pubblicitario con il giocatore, si è accorto che Apple stava girando lo spot dell’iPad 2 nella sala di registrazione affianco alla loro e ha cercato di sbirciare: “Quando abbiamo girato l’ultima campagna pubblicitaria di Old Spice con Isaiah Mustafa”, ci dice Bradley, “Apple stava girando lo spot pubblicitario dell’iPad 2 nello studio di registrazione appena dopo il nostro. Abbiamo cercato di sbirciare un pò, ma era come se ci fossero delle guardie con una mitragliatrice all’ingresso. Avevano addirittura nomi in codice. Era come aver a che fare con la CIA.”

Sembra che Apple non tolleri in alcun modo intrusi, che siano questi personaggi importanti o comuni.
E a quanto pare Apple non ha certo bisogno dell’aiuto di Hollywood per promuovere il più recente iPad. Gli unici al di fuori del processo produttivo che sembrano avere iPhone e iPad in anticipo sono di alto profilo commerciale come Walt Mossberg e anche allora, il gioiellino viene consegnato uno o due giorni prima del lancio.

fonte | imore

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS