Apple, Jonathan Ive: noi miglioriamo, non creiamo

517
1
CONDIVIDI

Il Senior Vice President Industrial Design di Apple Jonathan Ive, non rilascia quasi mai delle interviste, ma quando lo fa, esse ci danno una “comprensione” del design di Apple davvero molto corposa.

Il nostro caro componente della leadership Apple ha ricevuto nella sua carriera molti riconoscimenti, Designer dell’anno nominato dal Design Museum di Londra, Royal Designer per l’industria dalla Royal Society of Arts, un Cavalierato consegnatoli dalla Regina Britannica (essendo lui inglese) per i suoi servizi, nonostante abbia dichiarato di essere “assolutamente entusiasta e allo stesso tempo completamente umiliato”.

Durante l’intervista è stato chiesto al SVP di Apple cosa rendesse l’azienda di Cupertino così diversa dalle altre, e  lui ha risposto che Apple unisce “progettazione – prototipazione – produzione” insieme, a differenza delle altre aziende che spezzettano queste fasi. Mark Prigg dell’Evening Standard ha inoltre chiesto ad Ive come nascono i prodotti Apple:

Cosa amo del processo creativo, anche se può sembrare ingenuo, è che l’idea un giorno non c’è, nessuna soluzione, ma poi il giorno dopo c’è. La parte più difficile è quando l’idea diventa qualcosa di materiale. E’ come quando si effettua un modello 3D, grezzo, e poi si mettono tutte le parti dell’idea e si apportano le modifiche.

Ive ribadisce anche che Apple cerca di “progettare e rendere i suoi prodotti migliori”. Altra domanda sottopostagli è stata quella del perché i competitori di Apple abbiano cercato di eguagliarla, ma senza successo.

La maggior parte dei nostri concorrenti sono interessati a fare qualcosa di diverso, o vogliono apparire nuovi — penso che quelli sono completamente obiettivi sbagliati. Un prodotto deve essere veramente migliore. Ciò richiede disciplina reale, e questo è ciò che ci spinge — un sincero, genuino appetito di fare qualcosa che di migliore, non di nuovo.

Oggi Apple è la società di tecnologia più grande al mondo, prima nel mercato degli smartphone, soprattutto perché i suoi dispositivi sono facili da usare ma all’avanguardia, e soprattutto accattivanti nel design.

fonte | TNW

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS