Perché Siri su iPad non ha senso

502
0
CONDIVIDI

In molti si aspettavano l’arrivo di Siri anche sul nuovo iPad, invece Apple non ha voluto implementare questa funzionalità sul suo tablet (almeno non completamente). Ma perché questa scelta? Noi abbiamo provato ad immaginare i ragionamenti e le perplessità dei dirigenti Apple nell’adottare Siri su iPad.

Quando Apple vuole pubblicizzare Siri, attraverso gli spot dell’iPhone 4S, mette sempre in risalto la semplicità e la velocità con cui si può chiedere qualcosa ed ottenere risposta. Con iPad questo non può essere fatto. Immaginate lo studente che deve tirare fuori dalla borsa il proprio iPad, aprire la Smart Cover, e premere a fondo il tasto Home per registrare un appuntamento tramite Siri. Immaginate il guidatore in automobile che deve farsi leggere il messaggio appena arrivato da Siri su iPad, un po’ scomodo non dite?

I dirigenti Apple curano maniacalmente la praticità e l’utilità dei suoi dispositivi e delle funzionalità che offrono. Se una funzionalità non serve va tolta, se Siri su iPad è inutile, allora tanto vale non metterla. E poi, implementando Siri su iPad Apple avrebbe invogliato ancora di più gli utenti con iPad 1 e iPad 2 a passare al nuovo modello, invece non lo ha fatto, proprio perché sarebbe stato inutile e scomodo per coloro l’avessero provata ad utilizzare, anche solo per una volta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS