Tempesta solare: cos’è e cosa potrebbe causare

193
0
CONDIVIDI

Da giovedì scorso, 8 marzo 2012, la terra sta subendo gli effetti della più grande tempesta solare degli ultimi cinque anni. Mauro Messerotti, esperto di fisica solare e relazioni Sole-Terra dell’Inaf-Osservatorio astronomico di Trieste, in merito ha detto:

Per ora si sono verificate solo alcune interruzioni nelle telecomunicazioni a onde corte, ma si potrebbero registrare problemi ben più rilevanti alle telecomunicazioni satellitari e interruzioni ai sistemi GPS.

Ma cosa potrebbe causare questa gigantesca tempesta solare? Si temono problemi nelle telecomunicazioni satellitari e a terra, nei sistemi GPS, tanto che le compagnie aeree potrebbero modificare le proprie rotte polari, problemi per gli astronauti della Stazione spaziale internazionale, che potrebbero dover rifugiarsi nelle zone dell’Iss maggiormente schermate contro le radiazioni. Ci sono anche effetti meno spaventosi per l’uomo, come aurore polari di eccezionale bellezza e intensità visibile anche a latitudini medie (ma la Luna piena ne rende difficile la visione).

Questa tempesta non è un evento eccezionale, ma fa parte del del normale ciclo undicennale del Sole, che dovrebbe raggiungere il suo picco il prossimo anno. Anche nel lontano 2002, anno dell’ultimo picco della tempesta solare, si verificarono alcuni problemi nelle telecomunicazioni, ma nel 2012 le apparecchiature elettroniche si sono notevolmente evolute, quindi i danni o le problematiche potrebbero essere più consistenti.

fonte | corriere.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS