Feedback tattile grazie a fluidi ferromagnetici sui futuri touchscreen

506
0
CONDIVIDI

Che Apple stia navigando tutte le acque per poter fornire in futuro un sistema di feedback tattile per i propri dispositivi è ormai cosa indubbia. E in effetti non le si può dar torto visto che a un’esperienza utente perfetta sui dispositivi Multi-touch pare manchi solo questo.

Se possedete infatti un iDevice o un qualsiasi altro smartphone o tablet in circolazione vi sarete certemente scontrati con l’impossibilità di usare il vostro dispositivo senza contatto visivo diretto in quanto in effetti non esistono tasti fisici e per esser sicuri di digitare una frase correttamente è necessario guardare la “tastiera”.

Siri e il sistema di dettatura integrato in iPhone 4S rappresenta un palliativo e questo Apple lo sa bene, a un punto tale da aver pensato a un particolare meccanismo di feedback tattile che sfrutta particolari fluidi ferromagnetici in grado di ridisporsi sulla superficie del pannello. Ciò porterebbe alla possibilità di andare a costituire dei rilievi su di esso qualora uno specifico sensore di prossimità rilevasse l’avvicinarsi del polpastrello dell’utente, in modo tale da fornire un feedback di tipo meccanico che emula perfettamente il tasto fisico.

Le implicazioni derivate da una eventuale futura adozione del sistema illustrato da questo brevetto andrebbero ben oltre gli smartphone e i tablet, arrivando a modificare persino le tastiere di computer portatili e desktop.

fonte | Cult of Mac

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS