Jon Rubinstein lascia HP

565
0
CONDIVIDI

Jon Rubinstein lascia HP. La notizia della partenza dell’ex responsabile dell’hardware Apple, poi a capo del gruppo iPod ed infine, per via di Palm di cui era stato amministratore delegato, nel gruppo dirigente della società di Palo Alto, viene rivelato da Arik Hesseldahl, uno dei giornalisti di AllThingsD. Rubinstein non ha attualmente piani precisi ed ha comunque portato a termine l’impegno dei 12-24 mesi preso con Hewlett-Packard“Jon ha rispettato il suo impegno e gli auguriamo ogni bene” dice il portavoce dell’HP Mylene Mangalindan.

Conosciuto per il lavoro per il lettore iPod di Apple, Rubinstein lasciò l’azienda nel 2006 e infine nel 2009 ha sostituito Ed Colligan come CEO, ed ha supervisionato una drammatica ristrutturazione dei prodotti dell’azienda, tra cui una significativa ricostruzione del sistema operativo degli smartphone. Ereditò il PalmOS che usò in molti dispositivi tra cui il Treo e ebbe un’elevata competizione per un bel po’ di tempo con il Blackberry di Research In Motion.

Poi PalmOS fu sostituito da WebOS, che fece la sua prima apparizione in uno dei precursori dello smartphone, poi sul Pixi e sui dispositivi Veer. Dopo che HP acquisì Palm, WebOS continuò ad essere usato sui tablet ed ora è un sistema operativo Open Source curato da HP.

Dopo l’uscita di HP dal business hardware di WebOS, Rubinstein ha ricevuto il ruolo di Innovazione del Prodotto” all’interno del gruppo HP Personal Systems durante una riunione dello scorso Luglio. Delle fonti ci dicono che questa è stata una mossa che accennava già all’abbandono di Rubinstein, mirata per ridurre l’impatto che si sarebbe creato dopo la sua assenza. Un ex dirigente Palm ch ha stretti rapporti con Rubinstein ha detto: “Questo titolo di ‘innovazione’ datogli nel mese di luglio è stato il primo passo verso l’uscita”.

fonte | AllThingsD

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS