Apple sceglie le fabbriche cinesi per via della loro reattività

512
0
CONDIVIDI

Apple, come altre grandi aziende, produce quasi tutti i suoi prodotti in Cina. Foxconn è tra i principali partners della società, ma la collaborazione si estende anche ad altre aziende.

Quest’oggi il New York Times rende noto il motivo per cui Apple avrebbe scelto di produrre i propri dispositivi in terra orientale. Stando a quanto riporta il famoso quotidiano, l’azienda di Cupertino sceglie la Cina per via della loro reattività.

Un precedente dirigente ha descritto come la compagnia si è basata sulle fabbriche cinesi per aggiornare il processo di produzione di iPhone solo poche settimane prima che il telefono venisse posizionato sugli scaffali. Apple ha ridisegnato lo schermo di iPhone all’ultimo minuto, costringendo una sostituzione alla linea di assemblaggio. I nuovi schermi sono arrivati per la prima volta alla fabbrica a mezzanotte, immediatamente 8 000 lavoratori sono stati chiamati dai dormitori. Ad ogni impiegato è stato dato un biscotto e una tazza di te, guidato alla sua stazione di lavoro e nel giro di mezz’ora è cominciato un procedimento di 12 ore per il posizionamento degli schermi nelle cornici. In 96 ore la pianta stava producendo oltre 10 000 iPhone al giorno.

fonte | iMore

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS