Evento Apple a New York: tutte le novità

516
0
CONDIVIDI

Apple ha tenuto il tanto atteso evento a New York. Sul palco è salito Phil Schiller, che ha dato spiegazioni su ciò che la compagnia intende fare per il futuro delle scuole e dell’educazione in generale.

Schiller ha detto che Apple può aiutare molto, grazie a contenuti che possano coinvolgere gli studenti. L’iPad è il regalo che tutti gli studenti vorrebbero ricevere, continua Phil, con tutte le sue applicazioni educative e perfetto per molte materie già con i materiali esistenti.

Schiller ha annunciato iBooks 2.0 [link App Store], lanciando una demo che ne mostra le varie funzionalità. La nuova versione metterà a disposizione delle gesture multitouch per sfogliare il libro, i bambini e i ragazzi potranno mettere le mani sui materiali educativi.

Utilizzarlo sarà semplicissimo. Ad esempio, basterà un tap sul sommario per averlo subito a portata di mano. Poi ci sarà anche la possibilità di ricercare qualsiasi contenuto o parola all’interno del libro, caratteristica che i classici libri non possono di certo supportare. Gli studenti potranno mettere in pratica quanto assimilato attraverso dei quiz posti alla fine di ogni paragrafo.

iBooks 2 permetterà di prendere note, evidenziare parole e molto altro in maniera ancora più completa rispetto alla precedente release.

Nello store dedicato ai libri di Apple verrà aggiunta una nuova categoria chiamata Textbooks, dove appunto si potranno trovare tutti questi titoli dedicati alla scuola. La nuova versione di iBooks sarà disponibile oggi su App Store, ovviamente gratuitamente.

Schiller introduce poi una nuova applicazione, iBooks Authors. Questo software per Mac permetterà la creazione di libri di testo interattivi. Attraverso quest’app potrete scegliere il template del vostro libro e molto altro ancora, tutto questo in un’app dalla UI pulita, elegante e di facile comprensione (in perfetto stile Apple).

La nuova applicazione supporterà l’integrazione dell’HTML 5, direttamente a mano, e Javascript. L’iPad verrà quindi utilizzato come strumento di lettura mentre il Mac fungerà da tramite per la stesura e la pubblicazione.

iBooks Authors sarà gratuita e disponibile sin da oggi sul Mac App Store.

Tramite la nuova categoria dell’iBookstore verranno messi in vendita i libri per le scuole. Quelle dedicate alle scuole superiori costeranno massimo 15 dollari.

Poi fa il suo ingresso sul palco Eddy Cue, che mostra alla platea iTunes U App. La versione per iPad possiede una grafica davvero niente male e permetterà agli insegnanti di interfacciarsi direttamente con gli studenti. In pratica questa nuova app unisce i contenuti di iTunes U con un sistema di interazione fra studenti e insegnanti (e viceversa).

Phil Schiller termina l’evento dicendo: “Alla Apple sappiamo che si può dare potere alle persone attraverso l’istruzione”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS