Alla scoperta di Marko Pjaca, il talento nato per non far rimpiangere Pogba

508
0
CONDIVIDI
Marko Pjaca

È ancora di marca Juve l’ennesimo grande colpo del mercato estivo della Serie A. Dopo Dani Alves, Benatia e Pjanic, i bianconeri si sono assicurati il classe 1995 Marko Pjaca, a lungo inseguito anche da Milan e Inter. Quando ormai sembrava fatta con i nerazzurri, Marotta ha compiuto la manovra decisiva, convincendo il giocatore e versando nelle casse della Dinamo Zagabria ben 23 milioni di euro.

Il giovane calciatore si è messo in evidenza dell’Europeo in Francia, quando con la sua Croazia è riuscito ad arrivare agli ottavi fornendo prestazioni eccellenti contro avversari del calibro di Repubblica Ceca e Spagna. Pjaca nasce ala (ricorda molto il connazionale Perisic), ma può essere impiegato anche come trequartista, e avrà il compito di far dimenticare ai tifosi juventini Pogba, ormai prossimo all’addio. Nonostante i ruoli differenti, le aspettative sul calciatore sono molto alte, e se riuscirà a confermare quanto di buono visto nella rassegna continentale, potrà sicuramente ritagliarsi uno spazio importante nella squadra di mister Allegri. Con la maglia della Dinamo, ha gia vinto due coppe nazionali e due campionati da protagonista, arrivando a conquistare la nazionale giovanissimo, con la quale ha messo a segno anche gol in 11 presenze.

Marko Pjaca ha incantato a EURO 2016 nella gara vinta dalla Croazia contro la Spagna.
Marko Pjaca ha incantato a EURO 2016 nella gara vinta dalla Croazia contro la Spagna.

Esterno dinamico e veloce, fa del dribbling il suo punto di forza, restando dietro solo ad Hazard e Bale nella statistica sui dribbling riusciti per partita agli europei (3,33). Impressionante il suo match con la Spagna, durante il quale è riuscito a mettere più volte dietro giocatori del calibro di Juanfran e Pique, dimostrando oltre a una buona velocità anche una grande tecnica e un’ottima condizione fisica. Nonostante la giovanissima età, Pjaca ha anche esperienza europea, e ha sposato la causa Juventus proprio grazie alla partecipazione in Champions League dei bianconeri. Oggi niente presentazione, mentre partirà per Vinovo fra una settimana, per mettersi agli ordini di Allegri dopo una breve vacanza. Il contratto che legherà il giocatore alla Vecchia Signora sarà un quinquennale da 1,8 milioni a stagione.

Pjaca è il profilo adatto per raccogliere l’eredità di Cuadrado, tornato al Chelsea, e siamo sicuri che non farà rimpiangere il colombiano. Il prezzo è destinato a lievitare, per la felicità della dirigenza bianconera, che più di tutte le altre ha creduto nel ragazzo. L’esordio in massima serie croata avvenne da 16enne, con la Lokomotiv Zagabria, con la quale ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili croate. Dopo il passaggio alla Dinamo, la consacrazione, con 19 gol in 61 partite.

Spetterà a mister Allegri far emergere tutto il talento del giocatore, che mai come quest anno può contare su una Juventus stellare, in grado di ambire seriamente alla conquista della Champions.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS