CONDIVIDI

Popcorn Time, il servizio eletto da tutti come la versione pirata di Netflix, nelle ultime settimane è stato spesso al centro dell’attenzione per questioni etiche, ma soprattutto legali, per la possibilità che offre agli utenti di vedere film e serie TV in streaming sfruttando i torrent.

In un nuovo post pubblicato sul blog la società fa però chiarezza sul progetto e sul suo futuro. Popcorn Time non verrà chiuso, continuerà a funzionare ma verrà diviso in due. Il vecchio software sarà affiancato da un nuovo progetto parallelo completamente legale. 

Butter, questo il nome del nuovo prodotto, è un framework open source sviluppato come Popcorn Time che potrà essere utilizzato per creare applicazioni sia per desktop che per mobile per lo streaming video sfruttando il protocollo BitTorrent, unica differenza rispetto al fratello maggiore la libertà di azione e quindi non essere vincolato a contenuti coperti da diritti d’autore.

Il codice è disponibile su GitHub così che tutti possano scaricarlo e contribuire al suo sviluppo. Nei prossimi giorni verrano poi resi disponibili i primi binari mentre i contenuti sono scaricabili su vodo.net, sito dove sono disponibili film e serie indipendenti. Il progetto attualmente nella sua fase iniziale, se foste interessati a seguire lo sviluppo di Butter e magari contribuire potrete trovare tutto su butterproject.org il sito non ancora online sarà il punto di riferimento del progetto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS