FOCUS Premier League – L’Everton inguaia Mourinho, City ancora senza rivali

39
0
CONDIVIDI
Everton

Prosegue senza intoppi la marcia del Manchester City, che nel quinto turno di Premier League espugna il campo del Crystal Palace e rimane a punteggio pieno, peraltro senza aver ancora subito reti; a Selhurst Park l’equilibratissimo match viene deciso all’ultimo minuto dal giovane nigeriano Iheanacho, entrato da pochi istanti: il classe ‘96 ferma così il volo delle eagles, che avrebbero comunque meritato il pareggio.

Alle spalle dei citizens sale quindi il Leicester di Ranieri, che continua a stupire l’Inghilterra: le foxes vanno sotto di due reti nel match casalingo con l’Aston Villa, ma nel finale trovano la forza di reagire e rimontano fino al gol vittoria, segnato in extremis dall’ultimo arrivato Dyer, servito alla grande dall’ennesima magia targata Mahrez. Morgan e compagni mantengono un punto di vantaggio sulla coppia formata da Arsenal e Manchester United, finalmente convincenti dopo un avvio di stagione positivo ma non entusiasmante: i gunners regolano con un gol per tempo uno Stoke in forte difficoltà grazie a Walcott e Giroud, mentre i red devils dominano il derby d’Inghilterra contro il Liverpool, ancora ko dopo la disfatta interna col West Ham prima della sosta; all’Old Trafford va in scena una partita dalle grandi emozioni, decisa dalle reti di Blind ed Herrera, mentre i gol nel finale di Benteke, stupenda rovesciata, e Martial, all’esordio assoluto con la squadra di Van Gaal, fissano il risultato sul definitivo 3-1.

Chi non riesce ad uscire dalla profonda crisi è invece il Chelsea, battuto a Goodison Park da uno splendido Everton, trascinato dalla tripletta di Naismith, vero artefice dell’impresa della squadra di Martinez; i blues sono apparsi ancora una volta irriconoscibili, e hanno pagato a caro prezzo l’ennesima giornata disastrosa della difesa. La panchina di Mourinho, forte anche del milionario rinnovo del mese scorso, per il momento non traballa, ma il portoghese sa che dovrà da subito cominciare a macinare gioco e punti, per uscire da quello che è uno dei peggiori momenti della sua carriera e della storia recente della squadra londinese.

Respira invece il Tottenham di Pochettino, che trova la prima vittoria in campionato grazie alla rete di Mason, bravo a capitalizzare un bellissimo assist del coco Lamela a pochi minuti dal termine della sfida di Sunderland; i padroni di casa, che colpiscono due legni clamorosi, restano così sul fondo della classifica, nonostante il nuovo esordio con la maglia dei black cats di Fabio Borini. Sorride anche un’altra squadra della capitale, il West Ham di Bilic, che supera senza grossi affanni il Newcastle grazie alla doppietta di Payet, altro colpo di mercato dalla Ligue 1 che sta facendosi apprezzare anche oltremanica; per gli irons prima vittoria interna dopo i colpi eccellenti maturati all’Emirates e ad Anfield.

Nella parte centrale della classifica infine, punti importanti per il Norwich, che nella sfida tra neopromosse ha la meglio per 3-1 sul Bournemouth, e per il Watford, che torna a segnare dopo i due gol dell’esordio di inizio agosto e batte per 1-0 tra le mura amiche lo Swansea, al primo tonfo stagionale e per la prima volta con Gomis a secco. Chiude lo scialbo 0-0 tra WBA e Southampton.

Risultati Premier League offerto da livescore.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS