Google stringe la cinghia. Addio alle spese pazze

233
2
CONDIVIDI
Google uffici

Meno viaggi, forniture ed eventi. Google stringe la cinghia secondo fonti del The Wall Street Journal. Mountain View riduce i costi e cerca nuove strade per gestire il suo impero in modo più efficiente.

La revisione dei costi, secondo le fonti, è legata al rallentamento degli utili, al calo dei margini di profitto e all’andamento piatto dei titoli in Borsa.

Nel primo trimestre del 2015 la società ha assunto solo 1.819 nuovi dipendenti, l’aumento minore dall’ultimo trimestre del 2013. Google in media ha aggiunto 2.435 dipendenti a trimestre.

«Sono diventati più grandi e devono controllare di più i costi» affermano alcuni analisti, secondo i quali Google è diventata più frugale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Dimintri

    Meno male che anche loro tirano la cinghia fate bene le cose non puttanate togliete i doodle cancellate google now che non funziona.cacciate l’indiano e toglietivi dal pianeta cominciate a annoiare, sembrate una fabbrica di giochi per l’infanzia