Apple Music: conviene abbonarsi?

798
0
CONDIVIDI
Apple Music

Apple Music è il nuovo servizio di streaming musicale della Mela, lanciato con l’ultimo aggiornamento iOS 8.4 per iPhone e iPad e su Mac e Computer con iTunes 12.2 (l’app per Android arriverà in autunno). Cupertino ha messo a disposizione 90 giorni di prova gratuita da utilizzare per testare il servizio. Qui vi abbiamo spiegato come attivarlo.

Al termine dei tre mesi di prova (se volete disattivare il rinnovo cliccate qui) gli utenti si troveranno di fronte a un bivio: inizio a pagare o mi accontento del piano gratuito? Quali sono le differenze tra i due tipi di abbonamento? Facciamo chiarezza.

Piano gratuito

  • È possibile ascoltare la radio Beats 1, in onda h24.
  • È possibile ascoltare le playlist di Apple Music ma con “skip” limitati e con pubblicità (opzione disponibile solo negli USA).
  • È possibile seguire gli artisti su Connect ma con possibilità di interazione limitata.
  • È possibile ascoltare la musica acquistata o caricata sul dispositivo.

Piano a pagamento

  • È possibile ascoltare tutta la musica del catalogo Apple Music sia in streaming che in locale, previo salvataggio dei brani preferiti.
  • È possibile caricare la libreria musicale su iCloud.
  • È possibile ascoltare le playlist senza pubblicità e con “skip” illimitati.
  • È possibile accedere alle playlist consigliate dagli esperti di musica di Apple Music.
  • È possibile ascoltare la radio Beats 1.
  • È possibile utilizzare tutte le funzionalità di interazione di Connect.

apple music abbonamento

Il piano Premium è disponibile a 9,99 euro al mese o a 14,99 euro al mese per il piano famiglia (fino a sei dispositivi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS