Amburgo, contratto di un anno per Emir Spahic

84
0
CONDIVIDI

Emir Spahic è diventato un calciatore dell’Amburgo. Il difensore bosniaco, licenziato lo scorso anno dal Bayer Leverkusen dopo aver picchiato uno steward a bordo campo al termine dei quarti di finale di Coppa di Germania contro il Bayern Monaco, ha firmato un contratto di un anno con il club del tecnico Bruno Labbadia.

L’ Amburgo ha superato la concorrenza dell’Hertha Berlino che tre giorni fa sembrava sul punto di tesserare il giocatore dopo avergli fatto sostenere le visite mediche. Il trentaquattrenne ha firmato invece per i Dinos dopo un lungo colloquio con il tecnico Labbadia e con il d.g Knabel che gli hanno ricordato come un giocatore debba essere un esempio sia dentro che fuori dal campo: “Spahic è un professionista e deve essere consapevole della sua posizione sociale non solo in campo ma anche e soprattutto nelle apparizioni pubbliche”, ha dichiarato Labbadia. Importante per il club sarà la sua esperienza, in modo particolare dopo le partenze di Westermann e Rajkovic: Siamo sicuri che Spahic porti in squadra tanta qualità e tanta esperienza in un reparto che lo scosso anno ha sofferto molto”, ha concluso Labbadia.

Spahic ha giocato 49 partite con il Bayer Leverkusen e potrà tornare in campo dopo il 13 luglio, termine ultimo doppio quale sarà la squalifica datagli dalla federazione tedesca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS