The Witcher 3 con le mod ma senza DirectX 12

131
0
CONDIVIDI

Un notizia buona e due cattive su The Witcher 3 che uscirà da qua a due mesi: come da tradizione prima la cattiva, che riguarda, purtroppo, la grafica del gioco.

La grafica di The Witcher 3 sarà sì all’avanguardia, ma non saranno supportate le DirectX 12: un po’ ce lo aspettavamo, ovviamente, poiché non si può chiedere agli sviluppatori che seguono un progetto di cambiare API di colpo dopo anni di sviluppo, ma questo limiterà non poche le prestazioni del titolo sulle nuove schede video. Purtroppo su PC le opzioni grafiche saranno abbastanza limitate: di sicuro è stata bloccata la facoltà di regolare la distanza di visualizzazione delle mesh, probabilmente automaticamente regolata nella qualità generale. Inoltre sembra – non è ancora stato confermato da CD Projekt Red – che con la configurazione raccomandata per PC (Intel Core i7-3770 3.4 GHz, 8 GB RAM, GeForce GTX 770 2 GB VRAM) il gioco girerà solo a 30 fps, e lo stesso accadrà sulle due console next-gen dove il gioco girerà a 1080p a 30 fps su PS4 e 900p 30 fos su Xbox One.

Ora la buona notizia: lo sviluppatore ha confermato che sarà possibile moddare The Witcher 3, ma non da subito: il tool per la creazione delle mod sarà disponibile qualche tempo dopo l’uscita del gioco, forse anche un anno dopo, come era accaduto per The Witcher 2.

The Witcher 3: Wild Hunt uscirà il 19 maggio prossimo per PC, PS4 e Xbox One.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS