Arrestato il presidente del Parma Manenti. “Uso di capitali illeciti”

95
0
CONDIVIDI
manenti arrestato

Il presidente del Parma Giampietro Manenti è stato arrestato. Insieme a lui, altre 21 persone sono oggetto della misura cautelare emanata dalla Procura di Roma. Il patron del club emiliano è accusato di reimpiego di capitali illeciti. Il nucleo tributario della Guardia di Finanza di Roma sta eseguendo perquisizioni in tutta Italia nelle abitazioni dei 22 accusati di associazione a delinquere, utilizzo di carte di pagamento clonate, frode informatica, riciclaggio e autoriciclaggio aggravato dal metodo mafioso.

L’inchiesta condotta dalle fiamme gialle, coordinata dai procuratori aggiunti Nello Rossi e Michele Prestipino, ha fatto emergere la complicità di funzionari di banca che, in cambio di tangenti, occultavano l’hackeraggio. Le fondazioni ricevevano il denaro trasferito illecitamente sotto la voce “donazione” mentre il Parma calcio lo otteneva facendolo risultare come sponsorizzazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS