ResarchKit: Apple aiuta i medici con un framework

223
0
CONDIVIDI

Le informazioni sono alla base della ricerca, medica e non, e Apple lo sa bene: ResearchKit è il nuovo framework in arrivo ad aprile assolutamente dedicato alla raccolta dati utilizzabili da medici e istituti di ricerca per ottenere informazioni aggiuntive su malattie e medicinali in prova presso i pazienti. ResearchKit utilizza i sensori dell’iPhone, come accelerometro, microfono, giroscopio e GPS, insieme alla possibilità di interfacciarsi con gli strumenti medici – inalatori, analizzatori – configurati appositamente.

L’obbiettivo di ResearchKit è portare i big data medici alla portata di chi veramente ne ha bisogno, con la facilitazione ulteriore di utilizzare delle app, più facili da usare rispetto ad altri metodi. Le app saranno disponibili tra pochissimo e troveremo: Asthma Health, per coloro che soffrono di asma; Share the Journey, sviluppata da Dana-Farber Cancer Institute, Penn Medicine, Sage Bionetworks e dal Jonsson Comprehensive Cancer Center della UCLA per coloro che soffrono di cancro al seno e per capire il perchè alcune persone sono più rapide a riprendersi dopo la cura; MyHeart Counts, di Stanford, per misurare i movimenti e i valori corporei dei malati di cuore; GlucoSuccess del Massachusetts General Hospital per monitore come uno stile di vita e una dieta possano modificare il valore del glucosio nel sangue; Parkinson mPower per registrare i sintomi delle persone affette da morbo di Parkinson.

Le app per ResearchKit sono per ora riservate agli Stati Uniti e sono disponibile a questo indirizzo: sono compatibili con iOS 8 e con  iPhone 5, iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus e l’ultima generazione di iPod touch. La disponibilità delle app in altri paesi arriverà nei prossimi mesi, assieme al framework vero e proprio che arriverà in aprile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS