Xiaomi: prevista una crescita del 30% nel 2015

135
0
CONDIVIDI

Xiaomi, diventata in poco tempo uno dei maggiori produttori di smartphone al mondo, è una delle aziende tecnologiche con la maggiore crescita nel mondo in questo momento. La società non mostra segni di rallentamento neanche nel 2015 tanto che il CEO Lei Jun prevede che le vendite di smartphone aumenteranno di oltre il 30% nel corso di quest’anno. I ricavi delle vendite supereranno quindi i 100 miliardi di yuan (16 miliardi dollari) quest’anno, superando il limite di 74,3 miliardi di yuan (11,6 miliardi dollari), che Xiaomi ha raggiunto nel 2014.

Le vendite previste arriveranno quindi tra gli 80 e i 100 milioni di pezzi entro la fine del 2015, dato molto superiore rispetto ai 61,1 milioni dello scorso anno. Xiaomi, che sta riscuotendo un enorme successo in Cina sta concentrando i suoi sforzi per conquistare il mercato indiano per poi passare in futuro, secondo i programmi dell’azienda al mercato brasiliano e russo.

Xiaomi, per conquistare nuovi mercati punta a mettere a disposizione degli utenti un servizio completo, creando quindi una serie di accessori che vadano ad allargare l’attuale gamma di prodotti. Anche se per il momento non ci sono programmi per la vendita di smartphone Xiaomi nei mercati occidentali, Lei Jun ha ribadito l’obiettivo di rendere il colosso cinese il più grande produttore di smartphone al mondo nel prossimo decennio. Un obiettivo piuttosto ambizioso, ma con l’intenzione di puntare ai mercati in rapida crescita Xiaomi riuscirà molto probabilmente a costruirsi un importante quota di mercato che, nei prossimi anni potrebbe portarla a diventare il numero uno nel mercato degli smartphone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS