Apple assume un ruolo predominante nella collaborazione con IBM

360
0
CONDIVIDI

Un nuovo rapporto della giornata odierna, ha fornito qualche informazione in più riguardante la recente collaborazione firmata tra le Apple e IBM. Secondo Steven Milunovich, analista di UBS, la compagnia di Cupertino ha assunto un ruolo predominante nella partnership, chiedendo ai venditori IBM di utilizzare MacBook pre-caricati con le presentazioni e le applicazioni del programma AppleCare, create appositamente dalla Mela.

Apple e IBM hanno annunciato la loro partnership lo scorso anno, con un Tim Cook particolarmente eccitato riguardo l’affare. Mentre IBM si è sempre occupata della progettazione di software per le imprese, come banche, l’analista fa notare che questa collaborazione potrebbe spingere la società ad espandersi in altri settori, includendo applicazioni di supply chain e simili, tra cui troviamo:

  • una nuova classe di oltre 100 soluzioni business specifiche per settore, incluse app native sviluppate per iPhone e iPad;
  • esclusivi servizi cloud IBM ottimizzati per iOS, inclusi gestione dei dispositivi, sicurezza e analisi;
  • nuova offerta di assistenza e supporto AppleCare per le imprese;
  • nuove offerte bundle di IBM per attivazione, fornitura e sostituzione die dispositivi con tempi di risposta più rapidi.

Le nuove funzioni di IBM MobileFirst per iOS saranno prodotte da una partnership mirata a sfruttare i punti di forza di entrambe le aziende. Le eccellenti capacità di analisi di IBM, supportate da oltre 100 mila consulenti, si uniranno all’esperienza utente e all’integrazione fra hardware e software offerte da Apple. Da questo le due società creeranno applicazioni capaci di rivoluzionare il modo in cui i dipendenti lavorano nelle aziende con iPhone e iPad, permettendo cosi alle imprese di raggiungere nuovi obbiettivi in termini di efficienza ed efficacia, in modo più rapido e produttivo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS