Google Now abbraccia gli sviluppatori di terze parti (ma solo 40 subito)

386
0
CONDIVIDI

Google apre le proprie schede Google Now anche agli sviluppatori di terze parti. Finalmente l’angolo dedicato a questo servizio Google diventerà ancora più utile e ricco di schede. Inizialmente saranno 40 le applicazioni che avranno la possibilità di introdurre schede in Google Now.

Evidentemente il colosso di Mountain View vuole testare la novità prima di renderla disponibile a tutti. Tra queste prime 40 app troviamo Shazam, ebay, PandoraAirbnb, tutti software di alto livello. Qui trovate la lista completa. Dopo questa fase iniziale di test dovrebbero essere rese disponibili delle API utili per creare tali schede.

airbnbnowcard

Ne vedremo delle belle, anche perché gli sviluppatori non vedono l’ora di poter creare qualcosa di nuovo e raggiungibile anche da Google Now. Shazam, ad esempio, farà vedere le ultime tre canzoni riconosciute.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS