Microsoft, HoloLens sfrutta le nuove CPU Intel Atom

712
0
CONDIVIDI

Vi ricordate di HoloLens? La realtà aumentata secondo Microsoft ha fatto la sua prima comparsa all’ultimo evento dedicato a Windows 10, con grande stupore dalla folla presente e dal web. Stando ad un rumors, il nuovo prodotto di casa Microsoft sfrutta processori Intel Atom, nello specifico le nuove unità basate su Cherry Trail.

HoloLens funziona grazie a tre principali unità: una CPU, una GPU e una HPU, ovvero quel componente in grado di analizzare ed elaborare informazioni 3D. Mentre il terzo componente potrebbe essere frutto di Microsoft stessa, processore e unità grafica sono invece sotto licenza Intel. I nuovi Cherry Trail infatti sfrutteranno l’architettura Broadwell con una litografia a 14nm. I nuovi chip Intel garantiranno tutto il necessario per rendere HoloLens quello che abbiamo potuto intravvedere dalla presentazione Microsoft.

Cherry Trail non è un esclusiva Microsoft: i nuovi processori mobile saranno infatti protagonisti del 2015 dove saranno inseriti in smartphone e tablet.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS