Samsung domina ancora il mercato mondiale di smartphone, ma perde quota

888
0
CONDIVIDI

Il 2014 di Samsung non è stato dei più produttivi, infatti, nonostante sia stato al primo posto nel mercato mondiale di smartphone, la sua quota è calata del 5%. Secondo TrendForce, la società di ricerche finanziarie, il colosso sudcoreano ha continuato a guidare il gruppo nel 2014 con una quota del 28 per cento, che tuttavia è scesa dal 32,5% del 2013. Apple, nel frattempo, ha mantenuto stabili i numeri dello scorso anno, posizionandosi al secondo posto con una quota di mercato pari al 16,4%, stessa quota del 2013.

Lenovo e Motorola invece sono riusciti a conquistare il terzo posto con il 7,9%, seguiti da LG al 6% e l’azienda cinese Huawei al 5,9%. I dati di TrendForce evidenziano come il business degli smartphone stia salendo rapidamente. Infatti, il mercato degli smartphone è cresciuto da 927,2 milioni nel 2013 a 1,2 miliardi nel 2014. Con le numerose Big del settore, sta diventando sempre più difficile per Samsung mantenere la sua leadership, causa una concorrenza in continua espansione.

Ma le scoperte di TrendForce sono solo l’ultima di una lunga serie del pessimo periodo che sta attraversando l’azienda di Seul. Nel corso degli ultimi trimestri, Samsung ha dovuto affrontare l’attacco delle crescenti aziende cinesi, come Lenovo, Huawei e Xiaomi che continuano a guadagnare quote di mercato. Trimestre dopo trimestre Samsung ha riscontrato sempre più problemi nel mercato smartphone, problemi che l’hanno spinta a mantenere alti i costi. Inoltre, la società sudcoreana ha affermato di aver commesso uno sbaglio nel 2014, rilasciando troppi smartphone senza concentrarsi sui prodotti chiave.

unnamed

Samsung ha annunciato a novembre che avrebbe ridotto il numero di telefoni in commercio nel 2015 al 30%. La notizia venne rilasciata dopo che la società asserì che il suo reddito del terzo trimestre del 2014 era calato del 74 per cento, registrando i più bassi profitti negli ultimi tre anni. Secondo le previsioni di TrendForce, la compagnia di Seul vedrà la sua quota di mercato calare nuovamente nel 2015, ma con un ritmo più lento, scendendo al 26,6%. Mentre Apple manterrà la sua quota pressoché invariata.

Se queste previsioni si avverassero, non ci sarebbero grossi problemi per nessuna delle due società. TrendForce sostiene che il mercato degli smartphone si incrementerà ancora nel 2015, passando a 1,3 miliardi, ciò significa che Apple e Samsung venderanno più dispositivi. Infine, TrendForce dichiara che il 2015 sarà l’anno di LG la quale, dopo aver aumentato le proprie spedizioni fino al 75,4 per cento con 70 milioni di unità vendute nel 2014, raggiungerà il 6,1% della quota mondiale del mercato smartphone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS