Qualcomm usa SafeSwitch su Snapdragon 810 per tenere lontani i ladri

392
0
CONDIVIDI

Per adeguarsi alla nuova legge varata dal governo della California, che richiede l’installazione di un sistema che permetta di rendere inagibili le funzionalità fondamentali di uno smartphone quando rubato, Qualcomm integra nel nuovo processore Snapdragon 810 la nuova funzionalità SafeSwitch.

Print

Essa permette di impostare una password in remoto, cancellare e ripristinare i dati e persino individuare o bloccare un dispositivo perso o rubato. Essendo basata interamente sulla parte hardware, quindi molto più sicura rispetto ad altri servizi offerti da aziende rivali, la sua attivazione avviene ben prima del processo di avvio, addirittura prima che il firmware stesso attivi tutte le funzioni di accensione del terminale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS