I tablet Sony fanno solo il 5% dei ricavi

381
0
CONDIVIDI

I tablet Sony Xperia nel 2013 hanno contribuito solo del 5% agli introiti dell’azienda. Lo ha dichiarato Hiroki Totoki, attuale CEO di Sony Mobile Communications, durante un evento tenuto con i media giapponesi per parlare delle strategie e del futuro dell’azienda giapponese. Certamente il manager non si è potuto dichiarare soddisfatto dei risultati ma, secondo le sue previsioni, solo nell’ultimo periodo Sony è riuscita a penetrare in questo segmento di mercato e i primi frutti del duro lavoro si vedranno a fine 2016, con un incremento del 3/4% delle vendite di tablet.

Nonostante le informazioni per nulla confortanti, Sony non ha intenzione di demordere nel settore ormai sempre più affollato dei tablet di fascia alta, tanto che secondo alcune voci di corridoio potrebbe presto presentare un nuovo dispositivo dotato di display da 12.9″con risoluzione di 3840 x 2400. Nulla di ufficiale per il momento, ma ipotesi verosimile visto che la tendenza per l’anno alle porte sembrerebbe proprio quella di creare tablet dotati di schermi con grandezze superiori ai 10″ e ad altissima risoluzione.

Anche altri grandi brand del mondo hi-tech (Apple e Samsung, giusto per citare due nomi) si stanno affacciando su questo orizzonte, e pare vogliano portare sul mercato nuove soluzioni in grado di convincere l’utente medio ad abbandonare il classico notebook in favore dei più versatili tablet di ultima generazione. Di conseguenza, il mercato dei computer tradizionali potrebbe avvertire un ulteriore calo nelle vendite, mentre i tablet di grandi dimensioni avranno prezzi non troppo alla mano, visto che anche questo ipotetico prodotto di Sony avrebbe un prezzo vicino ai $1000. 

Voi cosa ne pensate di questi prodotti? Credete che vi possano interessare tablet da 12 o 13 pollici e pensate che possano rimpiazzare davvero il tradizionale notebook?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS