Reus: ritorno in campo a febbraio, termina così un 2014 da incubo

987
0
CONDIVIDI

 

Lo staff medico del Borussia Dortmund ha confermato la lesione dei legamenti della caviglia destra per il talento Marco Reus, colpito duramente da Bakalorz durante la sfida di sabato scorso tra Paderborn e Dortmund.

Reus tornerà così in campo nel 2015 dopo la sosta invernale, quando ricomincerà la Bundesliga nel mese di febbraio. Stavolta lo staff medico giallonero non vuole correre e darà modo al suo numero 11 di recuperare la piena attività fisica senza mettergli fretta con il rischio di pesanti ricadute. La qualificazione già acquisita agli ottavi di Champions League, consente a Klopp di sviluppare altre alternative.

Termina finalmente per Reus un 2014 da incubo, in cui il genio di Dortmund ha subito tre infortuni di cui uno molto grave alla caviglia sinistra che lo ha costretto a giugno anche a saltare il Mondiale in Brasile. Dopo il suo ritorno in campo, circa un mese e mezzo fa, Reus è costretto a fermarsi ancora una volta per un problema sempre alla caviglia, stavolta quella destra. Il calciatore non aveva vissuto mai una stagione così travagliata e si augura di tornare nel 2015 con più fortuna e senza più problemi. Stesso augurio che ha fatto l’amministratore delegato del club, Hans Joachim  Watzke, che spera di aver esaurito la sfortuna in un anno davvero maledetto per il Borussia anche sotto l’ambito sportivo.

Oltre agli infortuni, Reus affrontava da tempo anche la diatriba tra Borussia e Bayern per il suo cartellino, con i gialloneri che spingono per il rinnovo e i bavaresi che tentano di acquistare il calciatore pagando la sua clausola rescissoria di 25 milioni di euro. Tutto sommato, un periodo di riposo forzato senza pressioni e veleni mediatici, non può che far bene al genio del Borussia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS