Super weekend in Bundesliga: M’gladbach a caccia del record, Dortmund sfida i Campioni

200
0
CONDIVIDI

Sarà un weekend di calcio tutto da vivere e da gustare in Bundesliga, con una decima giornata piena di scontri diretti e di eterni duelli che si ripetono. Gli occhi saranno tutti puntati sulla sfida delle 18.30 tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund, una partita che vale molto più dei tre punti in campo e che, come ogni stagione, travalica l’aspetto sportivo per arrivare a quello morale e comportamentale. L’affare Marco Reus ha rimesso nuovamente le due società una contro l’altra, una sorta di Davide contro Golia che i protagonisti odierni non accennano a ridimensionare. Il Bayern vuole portare in biancorosso il talento Marco Reus indebolendo ulteriormente lo storico rivale “saccheggiato” negli ultimi anni anche degli altri gioielli Goetze e Lewandowski. In tre anni il divario tra Bayern e Borussia Dortmund è sensibilmente aumentato proprio in virtù dei super acquisti che i Campioni di Germania sono riusciti a portare a termine. Per questo stasera si assisterà ad una gara piena di passione per un Borussia che, parole del suo tecnico, spera di poter fare “giustizia” contro il “cattivo” rivale di tutta una vita. Nonostante l’impegno settimanale di Champions League, entrambe le squadre scenderanno in campo con almeno dieci undecesimi titolari. Gli unici dubbi sono legati nel Bayern alla presenza o meno del duo Ribery-Robben (con l’olandese destinato alla panchina) mentre nel Borussia Klopp dovrebbe risparmiare Gundogan e Immobile che però saranno pronti a subentrare in caso di necessità. Guardiola, 3 sconfitte in 5 gare contro i gialloneri, vuole assolutamente cambiare la storia.

Altra gara spettacolo è quella di domani alle 15.30 tra Borussia M’gladbach e Hoffenheim, una sfida di alta classifica non pronosticabile ad inizio stagione ma che con pieno merito mette di fronte due squadre imbattute rispettivamente da 16 e 11 partite consecutive. Lucien Favre, tecnico del M’gladbach insegue proprio oggi il record di Weisweiler, allenatore che nella stagione 1969/70 portò i Fohlen alla conquista del titolo infilando ben 17 gare consecutive senza sconfitta. Un altro catino caldissimo sarà la Nordbank Arena di Amburgo dove i padroni di casa aspettano un fortissimo Bayer Leverkusen dell’ex Calhanoglu. Proprio il turco sarà il bersaglio numero uno dei tifosi dei Dinos che non gli perdonano il comportamento estivo quando fece di tutto, utilizzando anche certificati medici per troppo stress, per non presentarsi al ritiro della squadra e firmare con il Bayer. I rossoneri sono favoriti ma l’Amburgo potrebbe approfittare delle consuete disattenzioni difensive della compagine di Roger Schmidt. Sfida tra deluse in Hannover – Francoforte dove Korkut e Schaaf devono assolutamente invertire il trend negativo delle ultime gare. Chiudono il sabato Mainz e Werder Brema, con i “Verdi” che hanno assolutamente bisogno di punti e possono contare sulla nuova spinta psicologica portata dal nuovo allenatore Skripnik. Mainz che deve dimostrare invece di aver assorbito il pesante infortunio di Jonas Hoffman.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS