Mönchengladbach a forza 7, sarà di nuovo Europa League

66
0
CONDIVIDI

 

Play Off Europa League

Borussia Mönchengladbach – FK Sarajevo 7-0

 

Borussia Mönchengladbach: Sommer; Korb, Stranzl, Jantschke, Dominguez; Kramer, Xhaka, Hahn, Raffael, Johnson; Hrgota. All. Favre

FK Sarajevo: Bandovic; Berberovic, Dupovac, Tatomirovic, Puzigaca; Radovac, Cimirot, Duljevic, Stojcev, Okic; Velkoski. All. Ibrakovic

Arbitro: Vladislav Bezborodov (RUS)

Marcatori: 20′ Hahn, 24′ Xhaka, 34′ Hrgota, 67′ Hrgota, 74′ Hazard (R), 82′ Hrgota, 92′ Hazard

 

Con una prestazione convincente soprattutto in fase realizzativa, il Borussia Mönchengladbach archivia senza patemi la pratica Sarajevo e si qualifica alle fase a gironi di Europa League: dopo il sofferto 3-2 dell’andata, gli uomini di Favre si impongono con un perentorio 7-0 e accedono così al tabellone principale della competizione; domani alle ore 13 l’atteso sorteggio, al quale parteciperà con grande attenzione anche il Wolfsburg. Per i lupi la possibilità di trovarsi in un girone morbido, mentre i fohlen rischiano un raggruppamento di ferro.

La partita si è rivelata molto più agevole del previsto, e dopo i primi venti minuti di apprensione Stranzl e compagni hanno preso possesso del gioco e cominciato a creare occasioni su occasioni; nel giro di un quarto d’ora il Borussia ha messo fine alle velleità dei bosniaci, seguiti al Borussia Park, tutto esaurito, da circa un migliaio di tifosi: prima Hahn, poi Xhaka con una sassata da fuori e infine Hrgota, a finalizzazione di uno splendido contropiede, hanno chiuso il discorso qualificazione, dissipando i tanti dubbi sulle potenzialità offensive della squadra dopo il difficile esordio in campionato con lo Stoccarda.

Nella ripresa i fohlen hanno dilagato, arrotondando il punteggio fino al 7-0 finale: in rete sono andati due volte a testa Hrgota, che ha così messo a referto una tripletta, e Thorgan Hazard, a segno su rigore e poi nel recupero; un’ottima iniezione di fiducia per il talentino belga, che domenica era stato fermato dal palo, mentre per lo svedese la conferma che questo possa essere l’anno giusto per sfondare anche a livello europeo. Grande soddisfazione ovviamente per il tecnico svizzero Favre, che nella ripresa ha concesso l’esordio ufficiale al giovanissimo Dahoud.

Appuntamento domani alle ore 13 a Montecarlo.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS