Samsung Galaxy Gear S: lo SmartWatch che fa da telefono

1202
0
CONDIVIDI

Fino ad oggi avevamo solamente sentito parlare dello SmartWatch a cui Samsung stava lavorando, il quale avrebbe dovuto chiamarsi Gear Solo, e dopo tanto tempo le voci si sono trasformate in realtà. Il nuovo SmartWatch della compagnia sudcoreana si chiama Galaxy Gear S, ed oltre ad avere tutte le funzionalità dei suoi predecessori, a queste è stata aggiunta la connettività 3G, che permette ai suoi possessori di ricevere ed effettuare chiamate, navigare in Internet senza la necessità di collaborare con un telefono Samsung.

Oltre a innovazioni dal punto di vista software, Samsung ha voluto migliorare il design del Gear 2, trasformandolo radicalmente. Infatti, il Gear S è stato dotato di uno schermo curvo Super AMOLED touchscreen da 2 pollici, il quale si inserisce in una scocca raffinata ed elegante. Il display possiede una risoluzione di 360 x 480, capace di sviluppare immagini più nitide rispetto al precedente modello, grazie anche al processore dual-core da 1 GHz.

Anche per il Gear S, l’azienda di Seul ha installato il proprio software Tizen, abbandonando definitivamente Android di Google. Anche se fino ad oggi Tizen non ha riscosso il successo sperato, Samsung sembra decisa a voler impiegare il suo SO principalmente per i dispositivi indossabili, piuttosto che per i suoi smartphone. Nel retro dello schermo troviamo la sede per una scheda SIM, con la quale si potrà gestire messaggi e chiamate, grazie alla connessione 2G o 3G. Inoltre il Gear dispone di tecnologia Bluetooth e Wi-Fi per collegarsi ad internet senza spese.

Come per i predecessori Gear 1 e 2, anche Gear S permetterà di controllare tutte le notifiche del proprio smartphone, compreso il calendario e le eventuali applicazioni, tra cui vi è la possibilità di inoltrare una chiamata dal telefono all’orologio. Gear S non delude nemmeno gli sportivi ed offre una serie di funzionalità per il fitness, tra cui la propria suite Samsung S Health, Nike+ podistica, un cardiofrequenzimetro e un sistema GPS per le navigazione. Tornando alle componenti software, troviamo una memoria interna da 4 GB e una RAM da 512 MB. La batteria è un 300 mAh che si propone di durare circa 48 ore prima di necessitare di una ricarica, anche se supponiamo possa diminuire con l’aggiunta delle chiamate.

Parlando di date, il Gear S sarà rilasciato ufficialmente a livello mondiale nel mese di ottobre, anche se non si sa ancora nulla riguardo ai prezzi, che non saranno di certo a buon mercato. Basti pensare che il Gear 2 Neo costa 200 dollari, il Gear 2 300$, e se dovesse seguire questo andamento potrebbe avere un prezzo pari ai 400$. Per altri dettagli non resta che attendere l’IFA della prossima settimana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS