Apple e il suo “dream” team per i dispositivi indossabili alla moda

512
0
CONDIVIDI

La compagnia di Cupertino ha effettuato nel corso di quest’anno un gran numero di assunzioni che, se guardate nel complesso, mostrano la volontà di Apple di creare un “dream” team per la progettazione di dispositivi indossabili, che non siano solo strumenti tecnologici ma che possano essere anche alla moda. L’analista Morgan Stanley ha elencato le ultime 17 assunzioni compiute da Apple a partire dal 2013, e le ha inserite in una tabella indicando tutte le posizioni occupate.

Bv-8EhKIQAAuX0A.png-large-640x354

Dai dati raccolti si può vedere che 9 delle posizione offerte a neo assunti sono relative al campo della salute medica e dei dispositivi indossabili, oltre a numerose assunzioni di ex CEO di grosse aziende di moda. Diventa così evidente il target della Mela, dispositivi indossabili alla moda. Tra le numerose assunzioni due sono fondamentali per il raggiungimento di questo obbiettivo, e troviamo Jay Blahnik e Ben Shaffer, entrambi ex Nike, i quali hanno collaborato in maniera indispensabile per la realizzazione del FuelBand. E’ anche curioso come la stessa azienda sportiva abbia cessato la produzione del FuelBand per dedicarsi esclusivamente allo sviluppo del software, che potrebbe vedere la luce alla fine di ottobre.

Tante sono state le assunzioni anche nel campo medico scientifico, tra cui spiccano le figure dei ricercatori medici, fondamentali per l’inserimento di tutte quelle funzioni, come il monitoraggio della frequenza cardiaca e le altre mostrate nell’ultima beta di HealthKit, che saranno presto presenti nell’applicazione Health di iOS. E non solo, ma anche per la realizzazione dei sensori per l’iWatch, che sarà usato per la registrazione di tutti i dati biometrici, che il device indossabile sarà in grado di monitorare.

Per quanto riguarda il regno della moda, spicca sicuramente il nome del ex CEO di Burberry, Angela Ahrendts e quella del neo assunto Paul Deneve, ex Yves Saint Laurent, e ora VP di Apple dei “Progetti Speciali”. Per non parlare poi della recente acquisizione di Beats, che ha portato due nomi del calibro di Dr. Dre e Jimmy Iovine nel team di dirigenti di Apple.

Un rapporto dell’anno scorso rivela che Apple ha assunto circa 100 ingegneri per la realizzazione e lo sviluppo di iWatch. Eddy Cue ha dichiarato che la linea di dispositivi che la Mela rilascerà il prossimo autunno è la migliore che lui abbia mai visto in 25 anni di carriera presso la compagnia americana, questo ci lascia curiosi di scoprirne presto ogni componente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS