Microsoft annuncia Rise of the Tomb Raider

398
0
CONDIVIDI

Uno dei titoli più acclamati dell’E3 2014 è stato Uncharted 4, sequel di una delle serie di videogiochi più amate di tutti i tempi all’interno di PlayStation. Microsoft sembrava essere sorpresa di questa mossa targata Sony, ma ha rilanciato grazie ad un asso nella manica.

Questo importante asso nella manica della società di Redmond è, anch’esso, basato su una delle serie più amate nella storia di Xbox, Tomb Raider, analogamente a quanto accade su PlayStation. Il titolo in questione prende il nome di Rise of the Tomb Raider, e si prospetta grandi obiettivi nel suo cammino di sviluppo e, successivamente, sul mercato. E’ stata Square Enix a tendere la mano verso Microsoft nello sviluppare in simultanea il titolo, con le grandi potenzialità tecniche della holding di sviluppo giapponese, e quelle economiche e strutturali di Microsoft.

In merito a questo nuovo titolo e alla particolare partnership con Square Enix, il boss della divisione Xbox e dei Microsoft Studios, Phil Spencer, si è concesso ai microfoni di Eurogamer per chiarire la questione e annunciare altri piccoli dettagli, con le seguenti parole:

“Se penso che ci fossero delle analogie tra l’ultimo capitolo di Tomb Raider e la serie di Uncharted? Assolutamente. Sono un grande fan di Uncharted e ho sempre voluto portare su Xbox un action-adventure di quel genere. Abbiamo iniziato a lavorarci sù ma ad oggi non abbiamo nulla che riesca a raggiungere quel livello qualitativo. Per questo abbiamo guardato a Rise of the Tomb Raider, l’opportunità offertaci da Square Enix era incredibile e un’occasione unica la si deve prendere al volo.

La gente spera che tutti i videogiochi che escono sulla propria piattaforma siano esclusive sviluppate da team first-party, ma chiedere di possedere tutte le IP che si pubblicano sulla propria console significa davvero chiedere troppo. La nostra volontà è quella di offrire esclusive di peso ed è in quella direzione che vogliamo andare, ma per garantire il massimo successo del proprio sistema bisogna guardare alle case di sviluppo terze e l’occasione offertaci da Square Enix e Crystal Dynamics era irrinunciabile.

Quando prendiamo questo tipo di decisioni, poi, lo facciamo tenendo bene a mente che dobbiamo trattare i produttori e gli sviluppatori nel migliore dei modi, e nel caso di Square Enix le nostre analisi hanno tenuto in considerazione il fatto che nel medesimo periodo di lancio di Rise of the Tomb Raider non prevediamo di commercializzare alcun altro action-adventure in esclusiva, su Xbox non ci sarà alcun competitor diretto”.

L’arrivo di Rise of the Tomb Raider è atteso per il Natale 2015 su Xbox One, proprio in tempo per combattere a pari armi con il titolo di Naughty Dog su PlayStation 4: Uncharted 4, A Thief’s End.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS