Europa League: Mönchengladbach corsaro in Bosnia, gironi più vicini

83
0
CONDIVIDI

 

 

Play Off Europa League

FK Sarajevo – Borussia Mönchengladbach 2-3

 

FK Sarajevo: Bandovic; Berberovic, Tatomirovic, Dupovac, Puzigaca; Radovac, Cimirot, Okic, Stojcev, Velkoski; Bilbija. All. Uscuplic

Borussia Mönchengladbach: Sommer; Johnson, Stranzl, Jantschke, Dominguez; Hahn, Xhaka, Nordtveit, Traoré; Raffael, Hrgota. All. Favre

Arbitro: Antonio Lahoz (SPA)

Marcatori: 11′ Hahn, 26′ Puzigaca, 41′ Hrgota, 59′ Duljevic, 73′ Hrgota

 

Nell’inferno dell’Asim Ferhatovic Hase Stadion, davanti a oltre 30 mila spettatori, il Borussia Mönchengladbach sconfigge 3-2 l’FK Sarajevo e ipoteca il passaggio alla fase a gironi di Europa League; tra sette giorni, al Borussia Park, basterà non perdere con due gol di scarto per ottenere la qualificazione. Mattatore della serata Branimir Hrgota, autore di una doppietta; per lo svedese nato proprio in Bosnia, a circa 100 chilometri dalla capitale, un’importante conferma dopo i due gol di sabato in DFB Pokal.

La partita è stata molto bella ed equilibrata, con la squadra di Favre quasi sempre in controllo del gioco, ma ancora troppo distratta in fase difensiva, soprattutto sui calci piazzati; dopo il gol in avvio di Hahn, servito alla grande da una combinazione TraoréRaffael, i fohlen hanno subito il pari di Puzigaca a causa di un’uscita sbagliata di Sommer; favore reso nel finale di tempo dall’estremo difensore avversario, che ha mancato la presa, consentendo a Hrgota di insaccare a porta vuota.

Nella ripresa Sarajevo avanti alla ricerca del pari, arrivato grazie a una conclusione del neo entrato Duljevic; nel momento più difficile Stranzl e compagni hanno però reagito bene, e dopo le occasioni fallite da Herrmann e Johnson ci ha pensato ancora Hrgota, con uno splendido destro dal limite, a fissare il risultato sul definitivo 2-3. A pochi minuti dal termine il palo ha negato la tripletta allo scatenato svedese, ma il Borussia può comunque essere soddisfatto e guardare con molta fiducia al ritorno della prossima settimana.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS