LinkedIn, violazioni sui lavoratori: rimborsi per 6 milioni di dollari

503
0
CONDIVIDI

LinkedIn è stato processato con l’accusa di aver violato il “ Fair Labor Standards Act“, legge che stabilisce i diritti dei lavoratori, dopo le irregolarità rilevate da un’indagine del DOL – US Department of Labor. Troppi straordinari e LinkedIn non registrava le ore extra di lavoro ad alcuni sui dipendenti, ecco in breve cosa è emerso dall’indagine. Così la sentenza ha stabilito che LinkeIn debba risarcire i 359 lavoratori danneggiati (suddivisi tra gli uffici di California, Illinois, Nebraska e New York) per un totale 2,5 milioni di dollari, oltre a dover pagare un corrispettivo in straordinari per oltre 3 milioni di dollari. Alla fine, in un gesto molto controverso, il DOL ha elogiato LinkedIn per come ha affrontato il processo e per le contromisure positive adottate.

Infatti oltre a regolarizzare i pagamenti, LinkedIn ha accettato di fornire una formazione adeguata ai manager e di fare maggiore chiarezza sulla sua politica che limita gli straordinari. Una situazione che danneggia l’economia e il lavoratore, da abolire assolutamente secondo il DOL. Quest’ultimo ha poi esortato, in una morale generali, tutti i datori di lavoro a rivedere le loro pratiche salariali e di assicurarsi che i lavoratori conoscano chiaramente i propri diritti.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS