Windows XP: il Comune di Torino sceglierà Linux

1233
3
CONDIVIDI

Il “cessate il supporto” a Windows XP da parte di Microsoft non poteva certo procedere senza strascichi di vario tipo. Sono tante le aziende che hanno scelto di continuare con Windows XP, versando nelle casse di Microsoft il giusto contante, così come quelle che hanno aggiornato le proprie macchine a Windows 8. Ci sono però alcune società che non hanno intenzione di spendere ulteriori quattrini per supporti e aggiornamenti di rito. Ecco allora che prende corpo la soluzione Linux.

Il Comune di Torino entro l’autunno migrerà 8.300 computer dei dipendenti dell’amministrazione da Windows e Office a Linux e Open Office. Grazie a questo faticoso passaggio di consegne il comune risparmierà circa 6 milioni di euro in cinque anni limando anche i costi futuri dal 20% al 40%. Dovranno anche aggiornare tutti i propri dipendenti, ma questo è un dettaglio (forse).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • In pratica quello che in Francia succede già da anni… esempio la gendarmerie, e non di una cittadina, ma di tutta la Francia. Comunque un plauso al comune di Torino.

  • silvergdb

    Fanno bene a risparmiare, ma dovranno fare i conti e non poco con tutti i dipendenti abituati alla solita pappa!