Ministro Ralf Jager: “Riduco la polizia negli stadi”

169
0
CONDIVIDI

 

Arriva a sorpresa la dichiarazione del ministro dell’interno del Nord Reno-Westfalia (NRW), Ralf Jager, che a Dusseldorf ha dichiarato di voler ridurre drasticamente la polizia all’interno degli stadi.

Jager, in accordo con il capo della polizia Hunter, ha sottolineato come i costi per stato e contribuenti siano sempre maggiori e non più sostenibili e che per questo necessitano di un consistente taglio. Per il ministro del NRW la soluzione verrà comunque adottata di comune accodo con tutte le parti interessate e dopo un periodo di prova:

“Dalla stagione 2014/2015 proveremo a ridurre la polizia durante le partite di calcio. Inizieremo con un progetto pilota che riguarderà 5/6 gare per poi estenderlo ad altre partite. Naturalmente non ci sarà un completo svuotamento ma verranno garantiti i servizi essenziali e la scorta per i tifosi ospiti dalla stazione verso lo stadio. Cercheremo invece di far svolgere ad altro personale delle mansioni a cui sono preposti i nostri agenti di Polizia in modo da non gravare sulle tasche di noi contribuenti”

La decisione del Ministro Jager potrebbe rivelarsi un passo storico per la Germania, anche se per dare il via libera all’operazione servirà l’assenso della Federazione Tedesca e delle società di calcio che dovranno farsi carico (economicamente) di predisporre altro personale in sostituzione della Polizia. Il Presidente della Lega Tedesca (DFL) Reinhard Rauball, ha dichiarato che lo “sfogo” del Ministro è comprensibile ma che per qualsiasi decisione è previsto un incontro tra le parti per delineare le linee guida dell’intervento. Rauball ha comunque sottolineato che non ci sarà il completo ritiro delle forze di Polizia:

“Jager mi ha assicurato un colloquio privato quanto prima ribadendomi che la Polizia resterà nei luoghi pubblici e all’esterno dello stadio garantendo sicurezza. Ci sarà solamente un ridimensionamento in termini numerici”. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS