Altintop: “Augsburg, voglio chiudere qui la carriera”

66
0
CONDIVIDI

 

 

Halil Altintop è pronto per un’altra grande stagione in Bundesliga, sempre con la maglia dell‘Augsburg, la squadra che lo ha accolto dopo l’esperienza turca e che gli ha dato la possibilità di tornare a esprimersi su buoni livelli; oggi il trentunenne di Gelsenkirchen è felice della squadra e della città, dove vive con la famiglia e dove spera di rimanere anche quando appenderà gli scarpini al chiodo.

L’ex trequartista dell’Eintracht Francoforte, dopo una stagione estremamente positiva, rilancia e punta ad un altro campionato di successi:

“L’anno scorso abbiamo visto di cosa siamo capaci; siamo arrivati a un punto dall’Europa League, e quest’anno la qualificazione in Europa dev’essere il nostro obiettivo”.

Ripetersi sarà dura, anche perché le altre squadre si sono rinforzate molto, ma non impossibile, anche perché la società bavarese non ha smantellato la rosa della scorsa stagione, anzi ha acquistato giocatori di buon livello, soprattutto nel reparto offensivo:

“La concorrenza sarà un beneficio per tutti; sono convinto che ci siamo rinforzati molto, soprattutto in attacco, e il gap con le altre è certamente diminuito. Dovremo anche essere fortunati, l’anno scorso non abbiamo avuto infortuni seri, e questo aiuta molto”.

Domani la squadra di Weinzierl, a venti tre settimane dall’esordio in campionato, affronterà in amichevole il Trabzonspor, proprio l’ultima squadra di Altintop prima del suo ritorno in Bundesliga:

“Sarà una bella occasione per ritrovare alcuni amici, ma in questa stagione loro hanno cambiato molto, a cominciare dall’allenatore, e in rosa ci sono tanti nuovi giovani”.

Infine un pensiero al futuro, dato che Altintop, quasi trentaquattro anni, non è più giovanissimo, e il suo contratto scadrà il prossimo giugno:

“Qui sto molto bene; con la società non ho ancora parlato, ma la mia volontà è quella di chiudere qui la carriera. La mia famiglia si trova benissimo in questa città, e immagino che rimarremo a vivere qui anche quando non sarò più un calciatore”.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS