Tablift: la recensione

1345
0
CONDIVIDI

iPad è un grande strumento di lavoro. Fin dal momento della sua presentazione ha contribuito a ridefinire il modo in cui molte persone scrivono, navigano su internet, leggono email, studiano o si concedono qualche ora di relax, guardando un film o un documentario. La sua leggerezza – relativa nelle prime versioni, effettiva con iPad Air e iPad mini – e la sua modalità d’uso always on, lo hanno ben presto spinto in luoghi dove anche i portatili più leggeri difficilmente riuscivano ad avventurarsi, come la camera da letto.

Iniziandone tuttavia a fare un uso massiccio, si comincia ad avvertire la scomodità di tenere sollevato in una posizione fissa il dispositivo e l’idea di dotarsi di uno stand comincia ben presto a balenare nella testa dell’utilizzatore. E anch’io, in quanto utilizzatore, mi sono messo alla ricerca di un buono stand per iPad.

Tablift iPad stand letto recensione TechGenius_3

Tablift, tra quelli che ho avuto modo di provare finora, è quello che più mi ha soddisfatto. Non a caso ha avuto un ottimo riscontro anche su Kickstarter.

Panoramica

Tablift iPad stand letto recensione TechGenius_2

Amo definire Tablift, il ragnetto, poiché la sua forma ne richiama le fattezze. È uno stand molto solido ed è strutturato in due sezioni principali: la centrale, realizzata in plastica dura, ma perfettamente levigata, che accoglie iPad; la periferica, articolata in quattro zampe metalliche flessibili, permette di regolare e stabilizzare la struttura.

Come si usa

Tablift iPad stand letto recensione TechGenius_7

Innanzitutto bisogna dire che Tablift è uno stand richiudibile. Va da sé che per poter essere utilizzato andrà aperto. Lo stesso packaging, veramente ben congegnato, aiuta l’utente in queste semplici fasi.

Tablift iPad stand letto recensione TechGenius_12

Andranno dunque aperte le gambe lateralmente, divaricandole in modo da conferire maggior stabilità. A questo punto iPad senza custodia (o comunque uno dei dispositivi compatibili) potrà essere posizionato in una delle 3 posizioni e fissato con elastico e gancio di plastica.

Aspetti positivi

Tablift iPad stand letto recensione TechGenius_5

  1. La stabilità soprattutto. Le gambe flessibili e la solidità della struttura permettono di conformare Tablift sulla base delle proprie esigenze e della superficie sul quale viene poggiato. L’elastico inoltre stabilizza iPad a un punto tale da renderlo indissolubile dallo stand.
  2. Le 3 posizioni di fissaggio. Grazie alle tre scanalature presenti nella parte centrale, il dispositivo può essere alloggiato con 3 angolature diverse, le quali forniscono angoli di visualizzazioni ottimali sia da seduti che da sdraiati o semi-sdraiati.
  3. Le gambe flessibili. Grazie ad esse Tablift può essere infatti ripiegato al fine di essere trasportato più agevolmente, andando ad occupare soli 28cm x 15cm (contro i 30cm x 50cm circa della versione estesa).

Aspetti negativi

Tablift iPad stand letto recensione TechGenius_1

  1. Tablift è ottimo per vedere film sdraiati sul letto, scorrere slide, navigare sul web, scorrere la propria Timeline Twitter o le notizie di Facebook. Risulta un po’ scomodo invece utilizzarlo per scrivere lunghi pezzi (specie da sdraiati, in quanto le cose migliorano utilizzando la terza posizione di inclinazione da seduti).
  2. Non è possibile utilizzarlo con custodie, o almeno ciò deve essere fatto a proprio rischio e pericolo, in quanto il gancio in plastica collegato all’elastico rischia di esercitare una pressione eccessiva sulla custodia (specie se dotata di elementi metallici). Il risultato può essere facilmente intuibile.

Finezze tutto sommato, che però potrebbero essere valutate per la versione 3.0 di Tablift.

Tablift può essere acquistato al prezzo di 59,95$ sul sito ufficiale Tablift.com.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS