Hjulmand: “Pronti per l’Europa League”

43
0
CONDIVIDI

 

Al termine del ritiro inglese nelle West Midlands, dove la squadra è rimasta per una settimana, il neo tecnico del Mainz Kasper Hjulmand ha parlato a 360° della preparazione, del mercato e degli imminenti preliminari di Europa League.

Sullo stato di forma della sua squadra l’allenatore danese ha confermato come il ritiro sia andato bene, ma come ovviamente la miglior condizione sia ancora lontana:

Fisicamente, tecnicamente e tatticamente non siamo ancora al 100%, ma per l’andata di giovedì saremo comunque in buone condizioni; la forma migliore arriverà tra un paio di settimane, ma l’importante è che tutti i giocatori, a parte Bungert, non abbiano subito infortuni.

L’ex Nordsjelland si è poi soffermato sulle ultime amichevoli disputate in terra inglese, in cui il Mainz ha battuto la squadra locale del Burton e pareggiato contro il quotato Besiktas:

Contro il Besiktas abbiamo fatto grossi miglioramenti in difesa, recuperato più palloni e migliorato la nostra posizione in campo; la partita contro il Burton è stato invece un ottimo allenamento, che ha confermato come comunque ci sia ancora da lavorare.

Per quanto riguarda i giocatori rientrati in ritardo dopo aver disputato la Coppa del Mondo in Brasile, Hjulmand è molto soddisfatto per come li ha trovati fisicamente:

Jara mi ha fatto davvero un’ottima impressione, ma anche Okazaki, Koo, Park e Diaz si sono presentati bene.

A proposito di Jara, il danese ha avuto parole di elogio per il cileno, ma ha parlato anche delle altre operazioni di mercato condotte dalla società:

Gonzalo è qui da dieci giorni ma sembra che sia con noi da sempre; Djuricic è appena arrivato, avrà bisogno di tempo per inserirsi ma ha fatto tutta la preparazione con il Benfica e sta bene. Brosinski è bravo in fase offensiva, mentre in quella difensiva deve migliorare ancora; Kapino sta mettendo pressione a Karius, che però al momento è il titolare.

Dopo aver evitato qualunque discussione su Müller, che sembra interessare molto all’Amburgo, chiusura doverosa sull’impegno di giovedì di Europa League contro i greci dell’Asteras Tripolis:

È una buona squadra, che gioca un buon calcio e ha buone individualità; sarà difficile affrontarli, anche perché la loro preparazione è iniziata prima e avranno preso fiducia dopo le due partite col Rovaniemi, ma abbiamo le qualità per sconfiggerli.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS