Ecco le città più “mozzafiato” d’Italia

169
0
CONDIVIDI

Le città italiane con le loro bellezze artistiche, si sa, possono veramente togliere il fiato, e non solo in senso figurato. Stiamo parlando infatti delle famigerate polveri sottili (PM10), che anche quest’anno sembrano pesantemente contaminare l’aria delle nostre belle città.

Secondo il monitoraggio realizzato da Legambiente  e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, in occasione della campagna annuale Treno Verde, sono molte le città italiane in cui il numero di giorni di sforamento della concentrazione massima di PM10 prevista dalla legge (40 mg/m3) è stato superiore di 35, che è il numero massimo  di giorni  di sforamento consentito.

Sul podio delle città in cui si soffre di più il mal d’aria ci sono Frosinone, con ben 57 giorni di sformento, Alessandria e Torino. Male anche Parma, Venezia, Padova, Treviso,Vicenza, Milano e Avellino.

Queste, però, sono solo stime provvisorie, in quanto il 2014 non si è ancora concluso, e il bilancio attuale rischia di diventare ulteriormente negativo, soprattutto a causa del riscaldamento che il prossimo inverno aumenterà sicuramente  la concentrazione di polveri sottili nell’aria.

Va ricordato inoltre che le poleri sottili rappresentano un grande rischio per la salute, soprattutto per le fasce più deboli come anziani e bambini.

fonte | Greenstyle

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS