Borussia Mönchengladbach: all’appello manca solo una punta

164
0
CONDIVIDI

 

 

Il mercato del Borussia Mönchengladbach è stato fin qui molto positivo, e Lucien Favre non può che essere soddisfatto della rosa messagli a disposizione dalla società. I soldi ricavati dalla partenza di Ter Stegen sono stati in parte reinvestiti per completare una squadra che quest’anno, playoff permettendo, avrà l’onere e l’onore di disputare anche l’Europa League. Alla corte del tecnico svizzero, che ha salutato anche Arango, tornato in patria, sono arrivati il portiere Sommer, il terzino Johnson e tre giocatori in grado di coprire più ruoli nella linea offensiva: Hazard jr, Hahn e Traorè.

Manca però ancora la ciliegina sulla torta, che sarà con ogni probabilità una prima punta; le partenze di de Jong e Mlapa, mai veramente convincenti con la maglia dei fohlen, lasciano il solo Kruse come punto di riferimento in attacco. La conferma della ricerca di una prima punta è arrivata tramite le parole del ds Eberl, che in questi anni ha dimostrato di essere uno dei migliori nel suo ruolo:

“Abbiamo la disponibilità economica per prendere un buon attaccante; se troveremo un giocatore che ci convince pienamente lo prenderemo, anche se a cifre più alte. Non abbiamo paura di spendere”.

Altre liquidità potrebbero arrivare a breve se verrà confermata la cessione del gioiellino Kurt, talento della squadra riserve che proprio oggi compie 18 anni; Eberl ha di fatto data per conclusa la trattativa, dichiarando che il ragazzo di origine turca ha scelto il Bayern Monaco, rifiutando la convocazione del Gladbach.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS