Netflix: annunciati i risultati finanziari del Q2 2014

309
0
CONDIVIDI

Ieri pomeriggio, dopo la campanella di chiusura di Wall Street, Netflix ha annunciato i risultati finanziari del suo secondo trimestre, tra cui un fatturato di 1,34 miliardi dollari e un utile per azione di $1,15. Le aspettative, tutto sommato, sono state rispettate, viste le previsioni di 1,33 miliardi dollari di fatturato e di 1,16 dollari per azione nei guadagni.

L’azienda, che scambiato in Borsa titoli con un innalzamento intorno all’1,7%, durante il regolare andamento delle negoziazioni, ha visto scendere questa quota verso l’1% dopo mezzanotte, in seguito alla relazione dei guadagni mista. Rispetto al secondo trimestre del 2013, Netflix, ha fatto passi da gigante. Questo fa capire la popolarità che sta assumendo il servizio e l’importanza che inizia ad avere nei confronti della concorrenza. I dati dell’utenza parlano chiaro, Netflix ha visto la sua base totale di abbonati crescere da 1.69 a 50.05 milioni. Gli abbonati di casa sono cresciuti da 570.000, a 36.240.000, mentre quelli internazionali sono aumentati dall’1.120.000 a 13,8 milioni. Le previsioni della società vedevano un aumento di soli 1,46 milioni di nuovi abbonati, ma le cose sono andate decisamente meglio, con 49.810.000 di utenti in più. Possiamo dire che Netflix ha sicuramente battuto la previsione.

Nel suo quarto trimestre precedente, Netflix raccolto 4 milioni di nuovi abbonati, di cui 2,25 milioni erano statunitensi. La società ha chiuso il periodo con circa 1,7 miliardi dollari in contanti.

Guardando al futuro, Netflix si aspetta che le sue entrate possano aumentare per un totale di 1,224 miliardi dollari. A tal fine, si aspetta anche netti miglioramenti per l’estensione del servizio in nuovi stati in tutto il mondo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS