Microsoft potrebbe tagliare fino al 10% dei posti di lavoro attuali

433
0
CONDIVIDI

Microsoft sta pianificando un “job cut”, tradotto, una serie di licenziamenti. Come riporta Bloomberg, l’azienda con sede a Redmond potrebbe tagliare posti in diversi settori tra cui il marketing, diversi ingegneri e anche parte dei dipendenti acquisiti da Nokia. Sarebbe il taglio più grande dell’azienda dal 2009 quando Microsoft licenziò ben 5.800 dipendenti. Attualmente Microsoft ha 127.104 dipendenti che, a quanto pare, potrebbero diminuire fino al 10% grazie a questa manovra.

Nessuna comunicato è stato rilasciato ma si stima che la conferma ufficiale possa arrivare entro la fine di questa settimana. Vi terremo aggiornati a riguardo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS