Andrew House: Nuovo Crash Bandicoot? “Perché no!”

334
0
CONDIVIDI

La storia di PlayStation, dalla primissima console all’ultima arrivata, è sempre stata accompagnata da straordinari videogiochi, che hanno saputo dare forma a un marchio che oggi è conosciuto in tutto il mondo. Tra questi troviamo Crash Bandicoot, serie prodotta dalla Naughty Dog, che ha avuto la sua massima esposizione durante il corso di vita di PlayStation 2, sul quale ancora molti appassionati vorrebbero mettere le mani, magari sperando in qualche nuovo capitolo in arrivo.

Non è stata data molta importanza a questo titolo durante il regno di PlayStation 3, poiché la concentrazione, non solo di Sony, ma anche di Naughty Dog, era focalizzata su un altra filosofia di videogiochi, più ‘pompati’ e maggiormente dettagliati, come ad esempio Uncharted. Questo ha reso Crash Bandicoot quasi ‘obsoleto’, se solo non fosse per qualche titolo, non venuto proprio bene, uscito per Wii e PSP. Le grandi vendite della serie, però, sono ancora nella memoria dei fan e soprattutto di Sony stessa, che potrebbe pensare ad un colpo di scena per i prossimi anni.

A comunicarlo è Andrew House, presidente e CEO di Sony Computer Entertainment, che in una recente intervista ha espresso la sua opinione con grande positività:

“Questo è un terreno molto pericoloso. Nel concetto, è qualcosa su cui abbiamo iniziato a discutere e questo è un cambiamento per noi. Abbiamo iniziato a dire che forse non sarebbe sbagliato guardare al passato e riprendere personaggi di cui la gente parla ancora e che sono stati importanti per la loro infanzia. Riportare Crash Bandicoot? Io sicuramente non chiuderei la porta a questa possibilità”.

Sony potrebbe prendere esempio da Nintendo in questo, che negli ultimi anni ha saputo portare avanti la propria industria proprio a colpi di nostalgia, lanciando delle nuove versioni di sue vecchie serie. Per fortuna l’idea è nell’aria, e non vediamo l’ora di saperne di più.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS